come creare un'app

Come creare un'app? E soprattutto ci sarebbe qualcuno disposto a pagare per avere la mia app, che ho sognato per tanto tempo da quando mi sono accorto di dover risolvere un problema al lavoro o a casa? Se anche tu ti sei posto queste domande, allora sei un potenziale sviluppatore di applicazioni. Creare un'app non è un'impresa semplice, servono competenze e dedizione, ma chiunque può mettersi alla prova grazie agli strumenti scovabili in rete.

Come creare un'app

Quali sono i passaggi per creare un'app? Devi innanzitutto definire bene la tua idea, scaricare i tool necessari e compiere alcune pratiche burocratiche (cioè compilare un modulo online). Dopo averla creata e testata personalmente per risolvere qualunque possibile malfunzionamento, potrai "rilasciarla". Ma se poi vorrai vendere le tue app su Play Store, App Store e Windows Store dovrai sostenere alcune spese. Ma andiamo con ordine. 

Come creare un’app per Android, iOs o Windows

Android

A seconda dell'ambiente in cui lavori, avrai bisogno di strumenti diversi per creare un'app. Le applicazioni per Android sono basate su un linguaggio di programmazione Java, quindi per realizzarle hai bisogno di scaricare sul tuo computer (PC Windows o Mac che sia) il software gratuito Java SE Development Kit. Inoltre, dovrai scaricare Android Studio (clicca qui), un’applicazione gratuita che mette a tua disposizione tutto il necessario per creare un’app per Android. 

Una volta creata la tua applicazione ti toccherà distribuirla sul Play Store, dovrai dunque aprire un account come sviluppatore e inviare la app – corredata da un paio di screenshot, un’icona e una sua descrizione – a Google. BAsta compilare un modulo e pagare 25 dollari una tantum con carta di credito (per un'app a pagamento dovrai aprire anche un account su Google Wallet).

iOS

Se vuoi creare un'app per i device Apple devi installare sul tuo Mac l’applicazione gratuita Xcode (clicca qui) che contiene un editor grafico, un editor di codice e diversi modelli preimpostati. Le app per iOS non "parlano" Java, ma Objective-C, anche se progressivamente Apple lo sta sostituendo con Swift, più intuitivo.

Per pubblicare la tua app su App Store devi registrarti all’Apple Developer Program con il tuo ID Apple attuale o un nuovo profilo. Si spende di più (99 dollari) e bisogna aspettare la verifica dell'app da parte di Apple.

Creare un’app per Windows Phone

Per creare app per Windows Phone si possono utilizzare linguaggi di programmazione (C#Visual BasicC++ o Javascript). Lo strumento più diffuso tra gli sviluppatori è Visual Studio (clicca qui), messo a disposizione direttamente da Microsoft (offre anche gli strumenti di test). Se volete lavorare solo sugli smartphone, è disponibile online Windows Phone App Studio

Come creare un'app vincente

Ma come si fa a creare un'app vincente, davvero di successo. Prova a dare alcuni consigli utili Paolo Zanzottera, consigliere delegato di ShinyStat (specializzata in servizi per monitorare le visite ai siti e aumentare il traffico) nel suo Guadagnare con le App$  (Hoepli, 21,17 euro). Eccole:

1. Fai squadra

Non partire da soli, ma chiedere aiuto a professionisti o a un'agenzia di sviluppo. E controlla bene a chi affidi i tuoi soldi.

2. Analizza il mercato

È inutile buttarsi in un settore pieno di concorrenti. E se vuoi farlo, assicurati di avere davvero tra le mani un prodotto che fa la differenza. 

3. Scegli il modello di business

Pubblicità o sottoscrizioni? Se ti rivolgi a dei professionisti puoi sicuramente farti pagare "subito", mentre se devi conquistare un largo pubblico puoi sperare di ottenere un alto numero di download per sfruttare poi la pubblicità. La via migliore resta però il modello freemium, con donload gratuito e pagamento per servizi aggiuntivi: ti farai conoscere senza chiedere subito denaro che potrebbe allontanare i potenziali clienti. 

4. Lavora con i social

Ricordate Ruzzle? Non era l'unica app che offriva quiz online, ma ha avuto successo grazie ai social e alla possibilità di sfidare gli amici. 

5. Offri vantaggi, risparmi, promozioni. 

Anche nel mondo delle app fidelizzare il cliente è fondamentale.

6. Occhio alla promozione

Conquistare le prime pagine degli Store è difficile: attraverso la Seo, punta sul naming, sugli screenshot e sulla descrizione. Gli utenti hanno poche righe per capire sei il tu prodotto è quello che fa per loro. 

7. Fatti pubblicità

La tua app non avrà successo se nessuno la conosce: se spendi un tot nello sviluppo, dovrai puntare almeno il doppio sulla promozione con banner a pagamento su mobile e inserzioni su Google e Facebook.