Il terzo AppleStore d'Italia ha aperto sabato. Dopo mesi di lavori è stata la volta del taglio del nastro di uno store a Torino – ospitato presso il c.c. Le Gru di Grugliasco – in quel perfetto format che ormai è riconosciuto in tutto il mondo come sinonimo di “successo certo”. Lo store piemontese copre una superficie di 300 metri quadri e quindi è ad oggi è il più grande d’Italia.
Ma non è finita qui perché il 25 settembre è annunciata l’apertura dell’AppleStore presso il centro commerciale Orio – in provincia di Bergamo - di fronte all’omonimo aeroporto, e entro Natale la community del brand di Cupertino dà per certo l’inaugurazione di un quinto store a Bologna. Una strategia di sviluppo che non tocca solo il nostro Paese visto che la rete diretta Apple conta oggi oltre 300 store ubicati in 11 Paesi, tenendo conto che a giorni sorgerà un AppleStore anche in Spagna.
Un recente studio – riportato da Il Sole e 24 ore – ha evidenziato inoltre che il negozi monomarca Apple risultano oggi i più performanti a livello mondiale visto che riportano la redditività a metro quadro. Parliamo di 220 mila euro al mq e una redditività media per unità di oltre 7 milioni di euro al trimestre. “La catena creata nel 2001 nel terzo trimestre dell’anno fiscale in corso ha toccato la soglia dei 2,58 miliardi di dollari, 6,23 miliardi nei primi nove mesi” sottolinea il quotidiano. Risultati che hanno portato il brand di Cupertino a “cancellare la presenza in qualsiasi fiera o evento promozionale. La migliore pubblicità, sostiene il fondatore di Apple, è mostrare dal vivo i prodotti”. Apple ha infatti evidenziato che più del 50% degli acquisti che transitano dai suoi store monomarca vengono effettuati da nuovi clienti del marchio.