BusinessPeople
| Marzo 2016 |

Magellanic penguins at risk Climate Change © Christian Massari, Winner, Italy, National Award, 2016 Sony World Photography Awards

16 marzo 2016 – È Christian Massari, di Cascia, il miglior fotografo italiano dell’anno. Con il suo scatto, dal titolo Magellanic penguins at risk Climate Change, il ricercatore dell'Istituto di ricerca per la protezione idrogeologica del Cnr si è aggiudicato il premio nazionale ai Sony World Photography Awards, il prestigioso concorso che il prossimo 21 aprile annuncerà il nome del vincitore assoluto.

La foto di Massari, preferita a quella di Simona Tedesco e Stefano Guerrini (rispettivamente al 2° e 3° posto, qui sotto le immagini), sarà esposta alla Somerset House di Londra dal 22 aprile all'8 maggio, nell'ambito della mostra dei Sony World Photography Awards, e pubblicata nell'edizione di quest'anno del catalogo dedicato al concorso. Alla mostra saranno esposte anche le fotografie dei vincitori e dei finalisti delle sezioni Professionisti, Open e Giovani e si potrà assistere alla prima importante rassegna europea dedicata al duo artistico composto dai fotografi RongRong & inri (Cina/Giappone), vincitori del premio Outstanding Contribution to Photography.

A proposito della foto vincitrice, Massari racconta: "I piccoli di pinguino in Argentina stanno morendo, come conseguenza diretta dei cambiamenti climatici. La foto mostra la colonia di Pinguini di Magellano nella penisola di Punta Tombo, nella provincia di Chubut, Argentina. La colonia, la più numerosa del Sud America, si ferma sulla penisola fino ad aprile, per covare le uova, allevare i piccoli e prepararsi alla migrazione verso il sud del Brasile. A causa degli effetti delle forti precipitazioni e delle temperature estreme, che alterano il comportamento dei pesci e che praticamente trasformano i nidi dei pinguini in piscine d'acqua, si è registrato un significativo aumento nella mortalità dei pulcini negli ultimi decenni". Riguardo al premio, Massari ha poi aggiunto: “Non ho parole per descrivere quanto sia felice. Per me è il riconoscimento dei tanti anni trascorsi a comunicare la bellezza della terra attraverso l'obiettivo di una fotocamera. Desidero dedicare il premio a mia figlia Vittoria, nata appena un mese fa. Spero che, da grande, possa apprezzare questa foto."

Blue-moon-Simona-Tedesco

© Simona Tedesco, 2nd Place, Italy, National Award, 2016 Sony World Photography Awards

Blue-moon: I found this thiny rinoceros beetle in my garden last summer. The beetle was on our Birch tree, and while I took the photograph the second full moon of july, called 'blue moon', was rising from the mountains. That night Was my father's birthday and everyone called me insistently to have dinner.... So in this picture I see my whole family!
Selfie-Nero-Lake-Stefano-Guerrini

© Stefano Guerrini, 3rd Place, Italy, National Award, 2016 Sony World Photography Awards

Selfie Nero Lake: In my opinion perspective and human presence are the most important things in a landscape image. Not always is possible to have both!In this image I left my photo camera on the tripod with the remote control that activated the shot every 30 seconds after a initial delay of 10 minutes. In ten minutes I went to the opposite side of the Nero Lake and I chose the rock where stand on. So I put myself inside North Italy

Foto in apertura: © Christian Massari, Winner, Italy, National Award, 2016 Sony World Photography Awards

Protagonista con Business People - Inviaci le tue foto, le migliori verranno selezionate dalla redazione e pubblicate come Foto del giorno sul nostro sito.
Scrivi a redazionewebbp@e-duesse.it

LA RIVISTA
Anno XIII n 12 dicembre 2018
Copyright © 2018 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media