BusinessPeople
| Luglio 2013 |

Parmitano, passeggiata spaziale con brivido

17 luglio 2013 – Si è conclusa prima del previsto, e con un pizzico di brivido, la seconda passeggiata spaziale di Luca Parmitano. A dopo più di un’ora dall’inizio dell’Eva (che sarebbe dovuta durare più di sei ore), l’astronauta italiano si è ritrovato con circa un litro d’acqua – probabilmente proveniente dall’impianto di raffreddamento della tuta spaziale – che gli bagnava la nuca e le spalle. E che gli ha invaso il casco mandando in tilt anche i sistemi di comunicazione. Brivido continuato fino a quando Parmitano non è rientrato nella Iss in ottime condizioni di salute e di umore: «Sono sano… come un pesce!» ha twittato pochi minuti dopo, tranquillizzando tutti coloro che lo seguono sulla Terra.

IL VIDEO DELLA PRIMA PASSEGGIATA SPAZIALE DI PARMITANO

Il primo obbiettivo, adesso, constatate le buone condizioni di salute di Luca, è capire esattamente cosa è successo nella tuta e verificare se effettivamente si sia trattato della rottura di uno dei condotti del liquido refrigerante e non, come si era pensato in un primo momento, del cedimento del tubicino della drinking-bag, la borraccia per far bere gli astronauti.

«Abbiamo chiaramente avuto un problema che, per il momento, non riusciamo ancora a capire bene» ha detto uno dei responsabili delle missioni sulla Iss, Kenneth Todd.

La seconda passeggiata spaziale, della quale Luca e il collega Cassidy avevano già completato alcuni‘task nel corso della prima Eva è comunque finita dopo appena un’ora e trentadue minuti per ordine del direttore di volo a Terra, David Korth. Le cinque ore mancanti verranno probabilmente rischedulate presto.

Protagonista con Business People - Inviaci le tue foto, le migliori verranno selezionate dalla redazione e pubblicate come Foto del giorno sul nostro sito.
Scrivi a redazionewebbp@e-duesse.it

LA RIVISTA
Anno XV n 5 maggio 2020
Copyright © 2020 - DUESSE COMMUNICATION S.r.l. - Tutti i diritti riservati - Privacy Policy - Credits: Macro Web Media