| Luglio 2013 |
 

Neymar © Scott Heavey/Getty Images

1 luglio 2013 – Con tre gol rifilati alla Spagna campione del mondo e d’Europa, il Brasile si aggiudica la quarta Confederations Cup della sua storia, la terza consecutiva. I campioni del tiqui-taca, già in grande difficoltà contro l’Italia (eliminata ai rigori), non hanno potuto nulla contro la voglia di vincere dei brasiliani davanti al loro pubblico, una squadra di campioni trascinata dalle prodezze di Neymar, miglior giocatore del torneo e terzo giocatore per numero di gol segnati.

Mentre nello stadio si festeggiava, fuori la tensione rimaneva alle stelle con 11 mila agenti a vigilare sulla sicurezza. La Confederations Cup in Brasile – prova generale al Mondiale del prossimo anno – è stata fortemente caratterizzata dalle proteste della popolazione, sdegnata dal budget di 15 miliardi di dollari che il Brasile spenderà per l'organizzazione dei Mondiali 2014; una cifra giudicata eccessiva per un Paese dove vivono più di 194 milioni di persone ma che è estremamente carente di servizi sociali ed è ancora lontano dall'aver risolto il problema delle forti diseguaglianze sociali.

Foto: © Scott Heavey/Getty Images

I GOL DELLA FINALE BRASILE-SPAGNA

Protagonista con Business People - Inviaci le tue foto, le migliori verranno selezionate dalla redazione e pubblicate come Foto del giorno sul nostro sito.
Scrivi a redazionewebbp@e-duesse.it



Candida Livatino

Scrivo dunque sono

La scrittura dell’avvocato