Dopo tante voci e frenate, Youtube avrebbe finalmente deciso di varare l'attesissima versione premium senza pubblicità.

In cambio di un abbonamento ancora da definire, gli utenti potrebbero godersi i loro video preferiti senza spot. Ma prima vanno conclusi gli accordi con i produttori per definire il nuovo bouquet. Secondo Midia Research, l'idea potrebbe attirare 500 milioni di dollari l'anno di potenziali abbonamenti.

Non si conosce ancora la data di lancio del servizio e un portavoce dell'azienda prova a frenare le indiscrezioni: «Non possiamo rilasciare commenti su trattative in corso», la replica ufficiale, «oggi una delle nostre priorità è offrire una maggiore possibilità di guadagno ai creatori e ai fans di godere dei contenuti che più apprezzano».

Dal passaggio a Google nel 2006, i titolari dei diritti hanno incassato un miliardo di dollari da Youtube.