Si parte con Ferrero, che presenta un nuovo capitolo delle avventure del Gigante Buono e Jo Condor, celebri personaggi del ‘vecchio’ Carosello: scene anni ’60, in bianco e nero, per promuovere la Nutella, affiancate a un nuovo spot a colori. Segue Wind con uno dei più classici spot istituzionali e si chiude con Conad, che presenta una versione estesa di una pubblicità già vista in Tv; nel mezzo Eni che racconta una storia originale con protagonista il Cane a sei zampe e la lucertola Piera.
Con queste quattro aziende Carosello Reloaded ha fatto il suo debutto in Tv; un vecchio format rivisitato con una sigla suggestiva e spot poco accattivanti; una prima serata che, forse, non ha conquistato totalmente il pubblico abituato al ‘vecchio’ Carosello , che ha intrattenuto gli italiani per vent’anni (dal 1957 al 1977). Bisognerà attendere per capire se il format ha fatto colpo su un pubblico che di Carosello aveva solo sentito parlare. Intanto i dati Auditel per la prima serata sono più che buoni: il nuovo format di Rai Pubblicità ha guadagnato ben il 35,7% di share della fascia primetime con oltre 11 milioni di spettatori. In Rai la speranza è di mantenere questa media di ascolti per il programma, in onda alle 21.10 su Raiuno, in via sperimentale per tre mesi.