Multa da 100mila euro ciascuno per Sky Italia e H3g per violazione della nuova normativa sui Diritti dei Consumatori. L’Antitrust ha applicato la “Consumer Rights”, accertando che le procedure di teleselling adottate dai due operatori non rispettano i requisiti previsti dal Codice del Consumo per la conclusione di contratti via telefono. In particolare, è stato riscontrato che durante la procedura di vendita telefonica non vengono fornite ai consumatori le informazioni necessarie per decidere in modo consapevole di rinunciare alla forma scritta «e di acconsentire allo scambio della conferma dell’offerta e dell’accettazione della stessa su supporto durevole».

Ulteriore violazione è la mancata messa a piena disposizione del consumatore della registrazione della telefonata, affinché possa essere conservata (per esempio tramite messaggi di posta elettronica, chiavi usb, cd o dvd) e usata in futuro a tutela dei suoi interessi, come previsto dal Codice del Consumo. «È stato infine accertato che, in base alle procedure adottate dai due professionisti, il consumatore è vincolato a prescindere dalla sottoscrizione del modulo contrattuale».