Emergono nuove indiscrezioni in merito alla prossima vendita di TiMedia: se in un primo momento sembrava dovesse essere Cairo a chiudere la partita, ora il Cda di Telecom Italia sarebbe più orientato verso il fondo Clessidra. Secondo il Corriere della sera , sarebbero quattro i consiglieri a spingere per concludere l’accordo con il fondo di Claudio Sposito, ovvero Gaetano Micciché, Elio Catania, Renato Pagliaro e Tarak Ben Ammar.
Il differimento della decisione al Cda del 18 febbraio sarebbe però imputabile (a quanto riporta invece la Repubblica ) alla richiesta del presidente Telecom, Franco Bernabé, agli stessi quattro consiglieri di una dichiarazione scritta del loro conflitto di interesse (legge Vietti del 2003). Ben Ammar e Pagliaro rappresentano infatti Mediobanca, advisor di Telecom nella procedura di vendita, mentre Micciché e Catania rappresentano Intesa Sanpaolo, advisor di Clessidra insieme a Merril Lynch.