La fase due della procedura di vendita di TiMedia vedrà protagonisti Discovery Channel, il fondo Clessidra e il gruppo H3g (3 Italia). Dopo il cda di Telecom Italia di ieri (che intende finalizzare la vendita entro la fine dell’anno), i tre player avranno così accesso alla data room, i numeri riservati del gruppo che comprende gli asset tv di La7 srl. e l’infrastruttura di rete TimB. A quanto si apprende, Discovery avrebbe offerto 100 milioni di euro per i due canali tv senza l’accollo dei debiti; Clessidra 380 milioni per tutto il gruppo TiMedia (sempre al netto dei debiti), mentre l’offerta di H3G per tutto il gruppo sarebbe intorno ai 320 milioni di euro. Secondo indiscrezioni, le tre società avrebbero chiesto agli advisor Mediobanca e Citigroup di rivedere il contratto con Cairo Communication, in scadenza nel 2019 e con condizioni particolarmente vantaggiose per la concessionaria. L’accesso ai data room potrebbe però condurre a un ribasso delle offerte, considerando i notevoli costi di palinsesto di La7, oltre i 100 milioni di euro secondo la Repubblica (si parla, per esempio, di più di 11 milioni di euro l’anno per il programma di Cristina Parodi e di 14,3 milioni per quello di Maurizio Crozza).