Il servizio di noleggio dei film di YouTube (attivo al momento solo negli States) off limit per i dispositivi Android “sbloccati” attraverso la procedura di rooting. Se ne parla già da qualche giorno senza ufficialità, ma dai rumors della Rete sembra che Google (proprietaria di YouTube) si muoverà in questa direzione per tutelare il diritto d’autore dei contenuti. Gli utenti che hanno sbloccato il proprio sistema Android, infatti, potrebbero non avere più accesso al servizio; una device sbloccata d’altro canto rappresenterebbe un potenziale strumento di pirateria. La scelta del colosso di Montain View andrebbe però contro alla sua “filosofia” di mantenere un sistema open, da sempre un caposaldo del marchio Google in contrasto con i sistemi utilizzati da Apple. Intanto la proposta di contenuti presentata dall’azienda al Google I/O attraverso YouTube rende disponibile il noleggio dei film solo per le device che abbiano aggiornato il proprio sistema alla versione Android 2.2 Froyo, mentre l’utility sarà automaticamente disponibile per il nuovo Android 3.1 Honeycomb, al momento installato solo sul Motorola Xoom.