Twitter, il social network dei 140 caratteri, sarebbe pronto a rinunciare proprio alla sua particolarità più caratteristica, e a rendere meno “rigorosi” i confini del tweet .

STOP AL LIMITE. A dirlo alcune indiscrezioni raccolte dal sito Re/Code, che ventilano la possibilità di uno sblocco della lunghezza dei post su Twitter fino a 10 mila caratteri. La novità dovrebbe venire introdotta a breve, probabilmente già entro i primi tre mesi del 2016. Questa mossa sarebbe una delle tante che il social network , che ora ha come Ceo il co-fondatore Jack Dorsey, sta tentando per cercare di fermare l’emorragia di utenti e attirarne di nuovi, per ora con scarso successo.

UN NUOVO FACEBOOK?. Diventerebbe dunque equivalente a quella dei messaggi privati scambiati sul social la lunghezza dei tweet veri e propri, aumentando a dismisura rispetto al limite attuale del 140 caratteri. Sembra che la modifica non toccherà però l’aspetto della Timeline: infatti, in essa dovrebbero essere mostrati solo il canonico, brevissimo tweet , che solo cliccandoci sopra si rivelerà in tutta la sua estensione. Quella dei 10 mila caratteri sarà, insomma, una novità che mirerà rendere Twitter molto più simile a Facebook, puntando dunque a conquistarne gli utenti.