Il nuovo consiglio d’amministrazione di viale Mazzini è convocato per martedì prossimo. All’ordine del giorno, la designazione di Luigi Gubitosi a direttore generale. Mercoledì, invece, avrà luogo il primo dibattito sull’assegnazione delle deleghe. La mission principale della neo-presidente Anna Maria Tarantola è il risanamento aziendale, a maggior ragione ora che la Sipra, la concessionaria di pubblicità della Rai, ha comunicato che i ricavi da spot sono al di sotto dei 900 milioni di euro. Il piano salva-Rai prevede la cessione dei beni immobili e di RaiWay (terreni e antenne) alla Cdp per un valore vicino ai 600 milioni di euro. Viale Mazzini potrebbe altresì avviare un pacchetto di pre-pensionamenti per 500-1.000 dipendenti. Ma il problema-chiave è recuperare l’evasione del canone, che incide per 500 milioni. Quanto alle altre nomine, l’ex dg Lorenza Lei viene data per certa alla guida di RaiUno, magari spostando l’attuale direttore Mauro Mazza a RaiFiction o a RaiDue. Per sostituire Alberto Maccari al Tg1, si fanno i nomi di Lilli Gruber, Massimo Franco, Mario Orfeo e Antonio Preziosi.