Grandi manovre in casa Telecom Italia. Dopo la presentazione del nuovo logo e della nuova sede di Roma, il Cda del gruppo di telecomunicazioni ha approvato il piano strategico triennale 2016-2018, che prevede investimenti in Italia vicini ai 12 miliardi di euro. L’obiettivo di Tim da qui a tre anni è di aumentare la copertura del Paese con reti di nuova generazione e di raggiungere l’84% della popolazione con fibra ottica e il 98% con rete mobile Lte (4G).

Da qui al 2018 il gruppo, si spiega in una nota, prevede di “completare la transizione da Telco tradizionale a Digital Telco & Platform Company, abilitatrice della vita digitale del Paese: un modello di business basato su infrastrutture innovative e un eccellente servizio al cliente, che punta sempre più sulla diffusione di servizi e contenuti digitali premium offerti all’interno di una piattaforma personalizzabile, fruibili ovunque e su qualsiasi dispositivo”.

Il piano prevede anche un rafforzamento del posizionamento sul Multimedia Entertainment che comprende, tra le altre, le attività nel campo Video, Music, Gaming e Publishing. “Grazie ai propri servizi ICT e Cloud”, si afferma nella nota, “Telecom Italia continuerà ad affiancare le imprese italiane nel loro percorso di trasformazione digitale, con un approccio differenziato a seconda delle caratteristiche della clientela, traguardando un posizionamento distintivo sui mercati verticali ritenuti di maggior interesse”.