suburra netflix

Un'immagine di Suburra , la prima coproduzione italiana Rai-Netflix che debutta oggi 6 ottobre sulla piattaforma Ott

Il mondo della tv italiana è ormai una Suburra, per dirla citando l'attesissima prima coproduzione italiana di Netflix con Rai che debutta oggi 6 ottobre.. La sfida dei video in streaming si fa sempre più calda per la tv italiana. Lo rivelano i dati dell'Osservatorio EY sull’evoluzione del mercato dei contenuti video online in Italia (supportato da Sky, Discovery, Mediaset, Fastweb e Vodafone) che racconta il boom dei servizi Over the top: 800 mila sottoscrizioni tra settembre 2016 e luglio 2017 per Netflix, altri 600 mila per Tim Vision. E ancora 300 mila abbonamenti per Infinity e 250 mila per Now

Suburra e non solo: lo streaming video fa tremare la tv

A fronte di 1,9 milioni di abbonamenti, a giugno 2017 erano 4,3 milioni gli utenti dei contenuti video. Tra i più popolari ci sono cinema e serie tv per gli utenti a pagamento, mentre l'intrattenimento è la scelta preferita dai i consumatori delle versioni gratuite. Circa la metà di coloro che guardano contenuti gratuiti utilizza le piattaforme digitali come RaiPlay, Mediaset.it, DPlay, La7.it. In futuro bisognerà vedere anche l’impatto di player come Amazon Prime (già 300-400 mila utenti).

In generale, gli utenti di contenuti su internet sono aumentati di 2,9 milioni, raggiungendo quota 19,1 milioni, con un rialzo del 18% rispetto alla rilevazione di settembre del 2016 ed equivalente al 58% della base di utenti Web (che chiedono sempre più collegamenti ultra broadband di rete fissa)