Facebook è pronto a sferrare il suo attacco aSnapchat, e lo fa attraverso il social network Instagram: è infatti pronta al debutto Stories, la nuova funzionalità dell’app dedicata agli aspiranti fotografi, che “copia” dal fantasmino e mira a prenderne il posto.

COME FUNZIONA. Mark Zuckerberg non ha mai nascosto l’interesse per Snapchat: più volte ha cercato di portarla nella galassia Facebook , senza successo. La reazione è stata implacabile: a Zuckerberg non è rimasto che crearsi una propria alternativa, prima con i messaggi a scomparsa di Messenger , e ora con l’introduzione di Stories. Chi utilizza Instagram su iOs e Android, infatti, otterrà con il prossimo aggiornamento la nuova funzionalità: Kevin Systrom, fondatore dell’app, ne ha parlato come «Il modo migliore per condividere i momenti salienti della tua vita». Come funziona? In perfetto stile Snapchat, gli utenti potranno filmare sequenzevideo di una decina di secondi o scattare foto da ritoccare ad hoc, per poi condividerle con i propri follower. Nell’arco di 24 ore.

ALLA CONQUISTA DEI GIOVANI. Infatti, Stories ha come sua caratteristica principale la transitorietà: ogni scatto e ogni video avrà una vita di sole 24 ore. L’utente ha la possibilità di salvare quanto creato nel proprio device; se pubblicato, il contenuto (personalizzato con filtri, scritte e altri strumenti) apparirà nella parte alta del flusso, seguito dalle “storie” dei contatti più frequentati. Il tutto al di fuori del proprio profilo Instagram: Stories, infatti, diventerà una sorta di social network parallelo; per interagire con chi pubblica un contenuto, è stata messa a disposizione una chat apposita. La nuova funzionalità di Instagram risponde direttamente alla necessità, per l’app dedicata alle foto, di riconquistare gli utenti della fascia 18-24 anni, che si sono fatti affascinare in massa dal concorrente Snapchat, tanto da arrivare ad incidere, secondo le stime, per una percentuale tra il 3 e il 9% sugli utili di Facebook .