Sarà come parlare avendo il proprio, personale, interprete seduto accanto. Skype ha perfezionato il suo software di traduzione simultanea vocale Skype Translator includendo due nuove lingue, che non sono certe facilissime: l’italiano e il mandarino.

Da oggi, dunque, sarà possibile videochiamare uno straniero e dialogare con lui senza necessariamente conoscere la sua lingua madre. Skype Translator, infatti, tradurrà in simultanea le nostre parole dall’italiano all’inglese,spagnolo o mandarino (e viceversa), a seconda del Paese di appartenenza dell’interlocutore.

Il meccanismo su cui si basa è il seguente: la frase pronunciata viene confrontata con milioni di campioni audio precedentemente registrati, e trasformata in una sequenza di possibili parole in formato testuale. Il risultato vocale sarà però sempre accompagnato dalla visualizzazione scritta del testo originale, in modo da tutelare il soggetto da eventuali errori.

Non solo. Non sono richieste pause per la traduzione: l’interlocutore potrà continuare a parlare senza soluzione dicontinuità, mentre Skype Translator traduce. Al momento Skype Translator è disponibile solo in versione preview.