©GettyImages

Aurelio De Laurentiis

«Il calcio italiano sta per fallire perché Infront ci sta consigliando di vendere i nostri diritti per i tre anni successivi alla fine del prossimo anno a prezzi che non ci permetteranno di competere più in Champions, di aumentare le nostre entrate e quindi facciamo dei grossi passi indietro per fare un favore a Berlusconi perché si cerca di vendere a Mediaset ad un prezzo bassissimo e perché l’emittente non riuscirebbe a fare proseliti con il Dtt». È quanto ha dichiarato il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, riguardo alla proposta economica di Infront, la società che cura la commercializzazione in Italia e nel mondo dei diritti tv della Serie A. Secondo De Laurentiis questo accordo proposto da Infront, in relazione alle stagioni 2012-2015 di calcio, sarebbe infatti al ribasso. Le sue contestazioni sarebbero inerenti le modalità di cessione dei diritti tv, che Infront intende vendere a più emittenti attraverso dei “pacchetti” suddivisi in base ai match trasmissibili e al numero di squadre. Infine, la proposta avanzata da De Laurentiis sarebbe di vendere l’intero prodotto a un solo acquirente attraverso un’asta.