Augusto Minzolini, direttore del Tg1

«Tutto il clamore intorno a questa vicenda è una boiata pazzesca». Così Augusto Minzolini liquida la visita, appena ricevuta, della Guardia di Finanza. I militari si sono recati a Saxa Rubra nell’ufficio del direttore del Tg1 per una «serie di accertamenti e verifiche» relative alla causa portata avanti dalla giornalista Tiziana Ferrario che, dopo aver presentato una denuncia in sede civile presso il Tribunale del Lavoro per il mancato reintegro alla conduzione del Tg1, ha avviato anche una causa penale. Una causa che, come sottolinea lo stesso Minzolini «riguarda l’azienda e non il direttore». A confermare il tutto la stessa Ferrario: «Non è una decisione che ho preso a cuor leggero. Ma, poiché non sono state applicate ben due ordinanze del Tribunale Civile a mio favore nelle quali si chiedeva il mio reintegro, sono stata costretta a fare una denuncia penale per far valere i miei diritti. Attendo fiduciosa che la magistratura svolga il suo lavoro».