Manca solo il via libera del Consiglio di amministrazione. Dopo l’ok del ministero del Tesoro (azionista di riferimento), spetta al Cda Rai valutare la proposta di un’emissione obbligazionaria fino a 300 milioni di euro, la prima nella sua storia.

Il Bond servirà a ridurre gli oneri al servizio del debito e ad allungarne la durata; servirà inoltre a finanziare alcune operazioni di ristrutturazione immobiliare.