Marcia indietro della Rai nella trattativa per portare su Raiuno Maurizio Crozza, che quindi resterà a La7. L’intesa prevedeva nei prossimi tre anni 53 puntate in prima serata al costo “chiavi in mano” di 450 mila euro ognuna (con la produzione della Itc2000 di Beppe Caschetto). Al comico genovese sarebbero andati complessivamente 5 milioni di euro. A far saltare l’accordo, le polemiche politiche già innescate dal possibile ingaggio di Crozza, poco amato sul fronte del Pdl. Continua invece la sua collaborazione con Ballarò .