Timeline, Mark Zuckerberg © GettyImages

Mark Zuckerberg in occasione di Timeline

Parola d’ordine: rinnovamento. Timeline, l’ultima e forse più importante rivoluzione di Facebook debutta in Italia e porterà una nuova grafica e un nuovo modo di approcciarsi al social network più famoso al mondo. Presentata lo scorso settembre dallo stesso Mark Zuckerberg, come ogni rivoluzione ci vorrà del tempo per essere digerita dai suoi 800 milioni di utenti, ma da Palo Alto sono sicuri che la nuova interfaccia grafica contribuirà al successo del social network. Timeline, o “Diario” in Italiano, “permette di riscoprire i contenuti che abbiamo condiviso e raccogliere i momenti più significativi, condividere nuove esperienze come la musica che ascoltiamo o il jogging che pratichiamo», spiegano da Facebook in un post ufficiale.
Presto un aggiornamento obbligatorio, la nuova versione può già essere attivata: Timeline dà la possibilità di inserire una ‘copertina’ alla propria pagina che si costruisce in due colonne caratterizzate da tutte le foto, i video, i post, gli amici e le proprie attività sul social network.
La rivoluzione preoccupa in chiave privacy, soprattutto perché utenti meno esperti della piattaforma potrebbero senza volerlo iniziare a rendere pubbliche informazioni personali; ma da Facebook promettono il controllo totale. All'interno della Timeline, infatti, si può accedere ad un nuovo strumento chiamato “Registro attività”, in cui possono entrare solo i titolari del profilo: in pratica è un luogo in cui rivedere e controllare tutti i propri post, a partire dal primo giorno in cui si è iniziato a usare Facebook. Cliccando, si vedono due menù a discesa: il primo permette di controllare la privacy di un post, il secondo consente di renderlo visibile sul proprio Diario.