Internet © Svilen Milev

Internet per tutti? Per l’Italia la strada è ancora lunga. Secondo i dati appena pubblicati dall’Agcom, l’autorità italiana per le comunicazioni, nel nostro Paese un cittadino su tre non naviga sul Web. Un dato significativo e, forse, dovuto all’età media (elevata) degli italiani. Infatti, se le famiglie che nel 2012 avevano una connessione a banda larga su cavo era del 49%, questa media impennava al 71% con la presenza di un minorenne in casa.
Secondo l’Agcom sono proprio i giovani tra i 15 e i 19 anni gli utenti più assidui di Internet, circa il 5% della popolazione; ancora più elevata, invece, la percentuale di ragazzi sotto i 15 anni, i cosiddetti “nativi digitali” (8 milioni di persone, il 13% della popolazione) che cresceranno dando per scontata la presenza di una connessione a Internet.

LA DIETA DIGITALE. Interessanti, inoltre, i dati forniti dall’autorità garante delle comunicazioni sulla dieta digitale degli italiani, che occupa 4 ore e 34 minuti della nostra giornata; in particolare dedichiamo in media 115 minuti alla Tv, 23 ai social network, 10 minuti alle chiamate, 30 minuti per la messaggistica e 21 per la posta, elettronica e non.

LEGGI ANCHE - Il mercato delle comunicazioni vale 61 miliardi