Un frame dell'attuale sigla del Tg1

Una sfera trasparente, una piccola Italia, il marchio Tg1 formato da televisori che appaiono e scompaiono. È questa la nuova grafica, on air da mercoledì 13 dicembre, voluta dal nuovo direttore del telegiornale della rete ammiraglia, Mario Orfeo. È stata realizzata interamente dai grafici interni alla Rai, a costo zero. Solo il colore azzurro è in continuità col passato, poiché è il colore di riferimento del Tg1 dai tempi dell’avvento del colore. La sigla precedente aveva debuttato nel 2011 con la direzione di Augusto Minzolini (uno dei piccoli televisori sul pianeta Terra ritraeva ancora Silvio Berlusconi).

I telegiornali delle 20 a confronto