Il Ceo di Netflix, Reed Hastings

Netflix in crisi? Il colosso della tv in streaming guidato da Reed Hasting prevede di incrementare di appena 2 milioni i nuovi abbonamenti a livello internazionale nel secondo trimestre 2016, al di sotto dei 3,45 milioni attesi (erano 2,4 milioni nell’analogo periodo del 2015). Nei primi tre mesi dell'anno è cresciuto a 6,7 milioni, a fronte di una stima di 6,10 milioni. Nel contempo, l’utile netto del gruppo è salito a 27,7 milioni di dollari, a fronte dei 23,7 milioni dello stesso periodo dell’anno scorso, mentre i ricavi sono cresciuti del 24%, a 1,96 miliardi di dollari. A livello globale, la società di Los Gatos in California ha archiviato il primo trimestre 2016 con 81,5 milioni di abbonati e prevede di superare i 100 milioni nel 2017.