Mobile futuro dell’e-commerce: acquisti via smartphone al 28,3%

Lo shopping del futuro? Via tablet, smartphone e, chissà, anche via smartwatch. Ecco perché i retailer non dovrebbero ignorare l'esperienza di navigazione dei loro siti, troppo spesso non ottimizzati per il mobile. In base a un’analisi condotta da comScore MobiLens e Mobile Advisor sulle spese effettuate via mobile emerge che ben 8,6 milioni di italiani sopra i 13 anni hanno effettuato un acquisto ad aprile, ovvero il 28,3% dei possessori di uno smartphone.

FASHION SU TUTTI. A beneficiare della maggiore propensione degli Italiani agli acquisti via smartphone è il settore del fashion. Abbigliamento e accessori sono i prodotti che più Mobile Shopper hanno dichiarato di aver acquistato ad aprile 2016 (oltre il 35% degli utenti). Sul podio anche i prodotti di elettronica, acquistati da un Mobile Shopper su tre, e i libri fisici, che tengono con il 28% di utenti che ne hanno acquistato almeno uno nel corso del mese. A seguire biglietti (24%), prodotti per la cura personale (19,8%), buoniregalo (17,4%), giocattoli e biglietti aerei (entrambi 12,3%), articoli per sport e fitness (11,5%) e hotel al 10%.

POCHE APP, PIÙ BROWSER. Spesso, i Mobile Shopper scelgono di compiere acquisti da app o browser. Sebbene l'utilizzo di applicazioni nel complesso costituisca la componente principale del consumo di contenuti da mobile, gli utenti che hanno acquistato da browser sono risultati superiori a quelli che hanno completato la transazione da app, in tutti e cinque i principali Paesi europei nel mese di aprile.
Nei mercati EU5, infatti, oltre il 60% dei mobile shopper che ha compiuto acquisti online ha scelto di farlo visitando i relativi siti da browser mobile.
Regno Unito e Germania hanno però registrato la più elevata incidenza di acquisti da app, con percentuali pari rispettivamente a 59,3 e 52,1%.