È finita nel ciclone la nuova offerta commerciale Premium correlata ai due canali Cinema Energy e Cinema Emotion. Secondo l’Antitrust, le comunicazioni inviate nel novembre 2009 ai propri abbonati per il lancio delle offerte da parte della controllata di Mediaset, Rti, sono state scorrette. Gli abbonati hanno infatti ricevuto una lettera con tutte le novità inerenti due nuovi canali cinema, il nuovo servizio Premium on Demand e il pacchetto Reality. Ma nella lettera non si farebbe cenno alcuno ad aumenti di prezzo e per l’aspetto grafico e per il tono descrittivo, il consumatore avrebbe percepito la comunicazione come una semplice forma di pubblicità volta a promuovere i nuovi servizi senza capire di trovarsi davanti a una comunicazione ufficiale sulla quale era chiamato a esprimere un eventuale consenso. Nel bollettino del Garante si legge: «i due nuovi canali cinema, il nuovo servizio Premium on Demand nonché il pacchetto Reality sono contrari alla diligenza professionale e idonei a falsare in misura apprezzabile il comportamento economico del consumatore medio in relazione alle modalità di adesione all’offerta».