© GettyImages

Nessuno potrà più dire che lo sport in tv è noioso. Ultimamente la compravendita dei diritti televisivi ha scatenato una vera e propria battaglia che ha ridisegnato la mappa dello sport in tv.

Partiamo dai motori: dalla prossima stagione il campionato Superbike saluterà La7 a favore di Mediaset, il Biscione dovrà però dire addio alla MotoGp, che dal 2014 approderà in esclusiva a Sky. Dal 2013 la Rai perderà la Formula 1, che correrà solo sul satellite di Rupert Murdoch, per la prima volta sui canali in chiaro saranno visibili in diretta solo 9 gare - tra cui il Gran Premio d’Italia.

Dalla pista al campo di pallone. Se la Rai continuerà a trasmettere gli highlights in chiaro del campionato di Serie A almeno fino al 2015, l’Europa e la Champions league già da settembre si spezzetteranno. La massima competizione europea per club sarà trasmessa in esclusiva sul satellite, ad esclusione però di una partita: il big match del mercoledì di Champions non sarà trasmesso da nessuna pay tv, ma solo in chiaro su Mediaset. Per quanto riguarda l’Europa League, infine, Mediaset si è aggiudicata, fino al 2015, l’intera competizione in esclusiva assoluta per tutte le piattaforme.