Google continua la sua evoluzione. Dopo il cambio di assetto societario che ha dato vita alla holding Alphabet, un doodle presenta il suo nuovo logo, che prende il posto di quello scelto nel 2013.

CAMBIO DI LOOK. Un nuovo modo per presentarsi al mondo, dunque: mantenendo i familiari colori blu, rosso, giallo e verde, il logo cambia forma e carattere, ed insieme a lui cambia anche l’aspetto del motore di ricerca. L’innovazione, infatti, non è meramente estetica, ma introduce nuove, utili funzioni per rendere Google sempre più versatile.

OBIETTIVO VERSATILITÀ. Lo scopo è quello di mettere il logo e il brand di Google, pensati per la tradizionale visualizzazione desktop , più al passo con i tempi. In una società sempre online, anche un motore di ricerca forte come Google deve garantire una connessione efficace. Via libera, dunque, a novità che permetteranno una sempre più sviluppata compatibilità con ogni dispositivo e, soprattutto, tanti strumenti per raccogliere inputdiversi fra loro: non più solo da digitazione, dunque, ma anche vocali e touch.