Google: Tribunale Ue conferma multa da oltre 4 miliardi di euro

© Getty Images

Il Tribunale Ue ha confermato in larga misura la decisione con la quale la Commissione ha stabilito che Google ha imposto restrizioni illegali ai produttori di dispositivi mobili Android e agli operatori di reti mobili al fine di consolidare la posizione dominante del suo motore di ricerca. 

In base alla sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione europea, al fine di tener conto in modo migliore della gravità e della durata dell’infrazione, il Tribunale ha giudicato appropriato infliggere a Google un’ammenda di importo pari a 4,125 miliardi di euro al termine di un ragionamento che si discosta, su taluni punti, da quello della Commissione. In precedenza la Commissione aveva inflitto a Google un'ammenda di circa 4,343 miliardi, ossia la più importante mai inflitta in Europa da un'autorità di vigilanza sulla concorrenza.