Google Music

Una rivoluzione nel mercato della musica digitale è in arrivo dall’India. È Google Music, la nuvola musicale, del nuovo servizio cloud del colosso di Mountain View. Già attivo il progetto pilota in India. Il servizio, che permette di ascoltare in streaming le canzoni su qualunque dispositivo collegato alla rete, smartphone Android compresi, senza scaricarle (le canzoni rimangono nei server di Google), è pronto a debuttare sul mercato statunitense. La sfida a Apple è chiara. Anche se il servizio di Google è molto diverso da quello che l’azienda di Cupertino mette a disposizione degli utenti attraverso la libreria musicale più famosa del mondo: iTunes. Download dei brani da una parte e streaming in cloud dall’altra. Anche i prezzi applicati sembrano essere molti diversi. Secondo quanto trapelato, Google Music dovrebbe avere un costo d’abbonamento molto popolare: un canone annuo di 25 dollari, da dividere 50-50 con chi detiene i diritti di autore. Le major della musica dovrebbero accogliere favorevolmente il nuovo servizio, Google Music sembra infatti l’unica opzione di peso, capace di competere con lo strapotere di iTunes.