Apple introdurrà una ‘garanzia europea’ per l’iPhone. Alla fine l’azienda di Steve Jobs ha ceduto di fronte all’Unione Europea e permetterà ai consumatori europei di riparare il proprio telefono Apple in un qualunque Paese Ue. Fino alla scorsa settimana, infatti, la riparazione era limitata al Paese dove era stato acquistato l'apparecchio. L’azienda di Cupertino ha deciso inoltre di alleggerire le restrizioni sullo sviluppo delle ‘app’ (le applicazione dell’iPhone), rendendo più semplice il lavoro degli sviluppatori indipendenti di applicazioni. Dopo questo passo di Apple, Bruxelle ha deciso di chiudere le due indagini preliminari sull’iPhone, aperte la scorsa dall'antitrust europeo: una sulla regola ‘Paese di acquisto’, che limitava la garanzia e per Bruxelles incentivava all'acquisto solo nel proprio Stato di residenza, e un'altra sulla decisione di Apple di limitare termini e condizioni del suo accordo di licenza con gli sviluppatori indipendenti di 'app'.
“I provvedimenti presi dalla Apple dopo i nostri rilievi preliminari dimostrano che Bruxelles può utilizzare le regole antitrust per ottenere dei risultati senza aprire un procedimento formale” ha dichiarato il commissario alla Concorrenza europeo, Joaquin Almunia.