© Rai

Torna da questo weekend, 27 e 28 settembre, l’appuntamento su Raitre con Che tempo che fa la trasmissione condotta da Fabio Fazio che, giunta alla sua 12a edizione, quest’anno prova a sperimentare nuove formule per assecondare le mutate abitudini della platea televisiva.

Le novità riguardano essenzialmente la serata del sabato che avrà un titolo diverso, Che fuori tempo che fa , e sarà concepita come un rotocalco fatto di servizi, interviste e collegamenti con i corrispondenti esteri della Rai e anche con i fotoreporter (via Skype) impegnati nelle zone di guerra. A loro si aggiungerà Fabio Volo nella veste d’inviato speciale in Italia e all'estero.

L’innovazione nasce dalla volontà di «raccontare il sabato sera con gli argomenti di cui si parla», come ha spiegato lo stesso Fazio. A legare con un unico filo conduttore i vari collegamenti saranno i commenti dello stesso Fazio e di Massimo Gramellini, una conferma rispetto alla scorsa edizione, quando aveva ottenuto una media del 9% di share.

La domenica sera conserva la formula consolidata del talk show con interviste a ospiti prestigiosi e l’appuntamento con la comicità di Luciana Littizzetto. Si comincia con il presidente del consiglio, Matteo Renzi, l’attore statunitense William Dafoe e il mai dimenticato campione del calcio Dino Zoff.