Da oggi il grande occhio di Facebook è ancora più potente. Il celebre social network ha attivato per tutti i suoi 600 milioni di profili, compresi quelli italiani, il riconoscimento facciale. Da oggi anche nel nostro paese ogni volta che un utente Facebook posta una foto sul proprio profilo, il social network fa partire in automatico una sorta di lente d’ingrandimento digitale che individua i volti presenti nell’immagine, ne analizza i lineamenti e li confronta con le immagini di tutti i profili presenti. Se trova corrispondenza fa scattare la Tag Suggestions, suggerisce cioè il nome con il quale taggare il volto nella foto. Praticamente permette di riconoscere e di attribuire un nome a tutti le facce (anche quelli in secondo piano) presenti nelle foto postate dagli utenti. Il servizio, introdotto negli Stati Uniti da qualche mese, ora è attivo anche in Italia. Tag Suggestions è senza dubbio una nuova frontiera della vita virtuale che Facebook permette, per molti una violazione vera e propria della privacy. Anche perché il servizio è stato attivato a tutti gli utenti italiani in automatico, senza darne comunicazione, e chi non ne volesse usufruire deve disattivarlo.

Ecco le istruzioni per disattivare Tag Suggestions:

Dal menu “account”, in alto a destra, accedere alla voce “impostazioni sulla privacy” quindi su “personalizza le impostazioni”. Scorrere le voci fino alla voce “Suggerisci agli amici le foto in cui ci sono io” e selezionare “modifica le impostazioni” spuntando la casella “no”.