Durante la 62°edizione dei riconoscimenti dedicati alla produzione televisiva e internazionale, l’Academy of Television Arts and Sciences ha consegnato il premio come miglior tv-drama dell’anno e la migliore sceneggiatura Drama a “Mad Men”, la serie sulla nascita dell’industria adv negli anni 60 a New York, mentre a “Modern Family” è andato quello di miglior commedia televisiva. Bryan Cranston, attore protagonista nella serie “Breaking Bad” ha vinto come migliore attore protagonista Drama e Kyra Sedgwick, protagonista in “The Closer”, ha vinto l'analoga categoria femminile. Jim Parsons, protagonista di “The Big Bang Theory”, è invece il migliore attore protagonista Comedy, mentre tra le donne il primo premio è andato a Edie Falco per “Nurse Jackie”. Nonostante le 19 nomination di “Glee”, il musical ha portato a casa meno premi del previsto: Jane Lynch, miglior attrice non protagonista, Betty White miglior ruolo come guest star (“Saturday Night Live”), e Ryan Murphy come miglior regia. Per quanto riguarda la serie “Modern Family”, le statuette assegnate sono state per la sceneggiatura (Steven Levitan e Christopher Lloyd) e per la migliore performance maschile non protagonista andata a Eric Stonestreet sezione Comedy. Grande successo anche per “Temple Grandin”: Claire Danes, ha vinto come migliore attrice protagonista, Julia Ormand e David Strathairn hanno ottenuto le statuette per i non protagonisti. Al Pacino, protagonista del tv-movie “You Don't Know Jack”, ha vinto l'Emmy come migliore attore. Infine, la serie prodotta dalla coppia Spielberg-Hanks, “The Pacific”, ha vinto come migliore miniserie dell'anno. A George Clooney è andato il “Bob Hope Humanitarian Award” per l’impegno umanitario dimostrato tramite le maratone televisive organizzate e dedicate alle popolazioni meno fortunate.