Adesso è ufficiale, Dahlia Tv è fallita. Ad annunciarlo Filippo Chiusano, ad di Made e promotore del piano di salvataggio, ormai definitavamente naufragato.«Dopo il chiarimento odierno con Telecom Italia Media - si legge in una nota - Made riscontra la mancanza di una reale volontà di affrontare il piano di salvataggio di Dahlia. La nuova posizione di Telecom Italia Media di concedere la banda a prezzi di mercato non è infatti compatibile con la logica di una ristrutturazione dell’attività di Dahlia già affossata, in passato, da costi di diritti sportivi e di banda trasmissiva sproporzionati rispetto alle reali potenzialità del mercato di riferimento».
Made, che aveva presentato un proprio piano di salvataggio, ha così formalmente chiesto al liquidatore di risolvere il proprio contratto di servizi e già da stasera di procedere allo spegnimento della propria attività trasmissiva.
Intanto la Lega Calcio rende note le manifestazioni di interesse alla trattativa privata relativa ai diritti tv tornati in suo possesso. Per quanto riguarda la serie B due gli interessati: RTI – Reti Televisive Italiane S.p.A. e Centro Europa 7 S.r.l. . Per quanto riguarda, invece, la serie A ai due già citati si aggiunge anche ImOve.