Recesso entro 14 giorni (anziché 10), possibilità di restituire la merce in altri 14 e pagamento trasparente. Il commercio on line diventa più sicuro, ma molti non lo sanno ancora. Dallo scorso 13 giugno gli acquisti sul Web o tramite telefono sono stati regolamentati ulteriormente da un decreto legge che prevede nuove tutele per l’acquirente.

Tra le novità più importanti, se si perde o si danneggia un bene spedito la responsabilità resta del venditore: quella del consumatore comincia solo quando questi ne entra materialmente in possesso. Cambia anche la vendita telefonica. Non sarà più possibile attivare contratti o vendere beni solo dietro un consenso telefonico, ma sarà sempre necessaria una conferma scritta firmata dall'acquirente. Vietate, inoltre, commissioni extra, chiamate a numeri di assistenza a costi elevati e la vendita di servizi aggiuntivi senza che il consumatore ne abbia fatto richiesta esplicita.

Cambia anche la vendita telefonica. Non sarà più possibile attivare contratti o vendere beni solo dietro un consenso telefonico, ma sarà sempre necessaria una conferma scritta firmata dall'acquirente. Vietate, inoltre, commissioni extra, chiamate a numeri di assistenza a costi elevati e la vendita di servizi aggiuntivi senza che il consumatore ne abbia fatto richiesta esplicita.