Digitale terrestre © Getty Images

Digitale terrestre: si cambia ancora. A partire dal 1 gennaio 2015, tutti i produttori dovranno integrare nei loro modelli di televisori il sintonizzatore digitale terrestre in standard DVB-T2 e, a partire dal 1 luglio 2015, non potranno più essere vendute tv prive di decoder DVB-T2 integrato. É questo il nuovo obbligo che, inserito in un emendamento del decreto di semplificazione fiscale, allinea il nostro Paese agli ultimi standard di trasmissione (oggi le emittenti trasmettono in Italia in DVB-T). La domanda sorge spontanea: cosa ne sarà dei ‘vecchi’ decoder e televisori che affollano le case degli Italiani, ancora alla prese con lo switch off? Nell’immediato nulla perché i due standard coesisteranno per un lungo periodo. Poi (non si sa ancora quando) il vecchio standard, e quindi i vecchi televisori e decoder, dovranno essere sostituiti a favore di quelli di ultima generazione.