La programmazione e la produzione del palinsesto di Dahlia, la pay tv che trasmette sul digitale terrestre, facente capo alla svedese AirPlus, andrà in onda in forma ridotta fino a data da destinarsi. L’annuncio è stato dato dai giornalisti del gruppo Filmmaster (di recente entrata nel capitale di Dahlia), che produce le trasmissioni della pay tv e che, non incassando quanto stabilito dal contratto con AirPlus, non sarebbe più in grado di garantire la normale programmazione. Da metà gennaio i soci potrebbero decidere (per migliorare la posizione finanziaria della pay tv) per una ricapitalizzazione o per l’ingresso di un nuovo socio.
Dalhia tv conta circa 850 mila abbonati, soprattutto delle squadre di calcio delle quali dispone i diritti, ma anche del canale a luci rosse.