Il Grande Fratello è uno dei format più noti targati Endemol

Il caso Endemol si avvia verso la conclusione. Trovato un accordo per risanare il debito da oltre 2 miliardi di euro della casa di produzione olandese. L’accordo prevede una ristrutturazione da 2,3 miliardi totali da effettuarsi entro l’estate con la conversione di 1,8 miliardi di debito in capitale e il rifinanziamento di 500 milioni di euro di passività. In una nota, Mediaset giudica positivo l’accordo che, «oltre a garantire un ritrovato equilibrio dell’assetto finanziario, non prevede la cessione della società a terzi». Il Biscione, che con l’operazione perderà il controllo della società, rimanendo però l’unico socio industriale del settore media della società di produzione. Le quote in mano a Mediaset scenderanno sotto il 10% (al 7%, indicano alcune stime) così come quelle degli altri due soci, il fondo Goldman Sachs e la Cyrte di John De Mol. Le banche creditrici diventeranno i principali azionisti, prima fra tutte – secondo alcune analisi – la banca inglese Barclays, al 18%. Va ricordato inoltre che, dopo le dimissioni di Ynon Kreiz, nel giugno scorso, la società di produzione non ha ancora un Ceo: Endemol è guidata da Marco Bassetti, Presidente del Gruppo, e Just Spee, Chief Financial Officer.