Sono 32,5 milioni gli italiani tra gli 11 e i 74 anni che hanno un accesso ad internet. È quanto emerge dalla 8° edizione del Audiweb Trends, la ricerca di base sulla diffusione dell’online in Italia, pubblicata da Audiweb e realizzata da Nielsen in collaborazione con Doxa. Dal report emerge che il 67,7% della popolazione compresa tra gli 11 e i 74 anni esaminata ha un accesso alla Rete, in crescita del 10,4%. Per quanto riguarda il luogo da cui ci si collega prevale l’uso domestico, sono infatti circa 30 milioni gli italiani che effettuano l’accesso da casa (62,1%). Seguono il luogo di lavoro (Internet è disponibile per il 38,6% degli occupati pari a 9 milioni di italiani complessivi), il luogo di studio per il 6,3% (3 milioni) e da altri luoghi, come gli Internet point e le biblioteche, per il 3,9% (1,9 milioni). Cresce di molto anche l’accesso dal cellulare, l’incremento è di ben il 30,3%, ovvero sono 4,7 milioni gli italiani che si connettono tramite il mobile. Dalla ricerca emerge anche che rispetto al giugno dell’anno scorso sono 12 milioni le famiglie collegate a Internet, con un incremento del 2,6%. 8,4 milioni di famiglie hanno una connessione veloce (Adsl o fibra ottica) con un abbonamento flat nel 91,5% dei casi. Molto significativo l’accesso tramite chiavette internet: ne fa uso il 21,1% dei casi, corrispondente a 2,574 milioni di famiglie. Inoltre secondo le stime di Audiweb Database sono 23,8 milioni di individui che nel mese di giugno si sono collegati a Internet, con un incremento del 12% rispetto a giugno 2009. Sono invece 11,7 milioni gli utenti che si sono collegati nel giorno medio, con 1 ora e 31 minuti di tempo speso quotidianamente su internet e 168 pagine visitate per persona, con una crescita del 14,8% rispetto al giorno medio dell’anno precedente. In particolare sono 3,7 milioni gli utenti dal Sud e Isole (il 18,6% della popolazione) che si sono collegati nel giorno medio, seguono il Nord-Ovest con 3,6 milioni di utenti (24,5%), il Centro con 2,2 milioni (21,8%), chiude il Nord-Est con 1,9 milioni (21%). Il report, che illustra il trend sull’accesso e l’uso della rete da giugno 2009 a giugno 2010, è la sintesi dei risultati cumulativi di quattro cicli di interviste (oltre 10 mila interviste totali) su un campione rappresentativo di italiani tra gli 11 e i 74 anni.