Mgm logo

Oltreoceano il cinema – dalle ultime novità ai grandi classici – è uscito dalle sale per approdare in casa, in ufficio, ma anche nelle tasche di milioni di appassionati. Tutto merito dei servizi di noleggio online, che hanno mandato in pensione i Blockbuster e che permettono di vivere la magia di Hollywood con pochi dollari e nella piena legalità. Si tratta di un mercato importante che, a differenza del cinema internazionale è in piena crescita: nei prossimi anni si prevede un giro d’affari da 4 miliardi di dollari.
Negli Stati Uniti portali come Netflix e iTunes (Apple), leader del mercato, devono cominciare a guardarsi le spalle perché YouTube sta colmando velocemente il gap. Il più grande portale al mondo, controllato da Google, non ha certo bisogno di utenti (sono 800 milioni al mese) e ora sta ampliando velocemente il proprio archivio: dopo l’accordo con Paramount, che ha messo a disposizione del servizio Movie Rentals di Google Play 500 pellicole, ieri è stata la volta di Metro Goldwyn Mayer. Il nuovo accordo riguarda un totale di 600 pellicole storiche della library Mgm come West Side Story , Terminator , Robocop , Rocky , Rain Man che porteranno i film su YouTube a quota 10 mila. Purtroppo il noleggio online di YouTube, che offre prezzi davvero concorrenziali da 1,50 a 3 euro, non è tuttora disponibile in Italia. Si parla di un’estensione del servizio Movie Rental di Google Play entro la fine dell’anno, ma non c’è ancora nessuna conferma ufficiale.