Carlo Freccero, nel cda in quota M5S

Rita Borioni, Guelfo Guelfi, Franco Siddi, Paolo Messa, Carlo Freccero, Arturo Diaconale e Giancarlo Mazzuca: sono i sette consiglieri Rai nominati questo pomeriggio dalla commissione di Vigilanza. Il nome di Carlo Freccero era stato proposto da MvVimento 5 Stelle e sostenuto da Sel; Siddi, Borioni e Guelfi sono i candidati del Pd. Diaconale è stato votato da Forza Italia, Mazzuca dal Centrodestra mentre Messa è stato sostenuto da Area Popolare. Domani mattina, come dichiarato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi, il governo indicherà i nomi del direttore generale e presidente. Saranno, ha assicurato il premier, professionisti di livello, competenza e indipendenza.

Stando a indiscrezioni, il governo vorrebbe proporre un uomo e una donna. Per la dirigenza, sembra ormai certo l’ingresso a Viale Mazzini di Antonio Campo Dall’Orto, fondatore di Mtv. Si è invece tolto dai giochi Antonio Scrosati, vicepresidente di Sky Italia. «Antonio Campo Dall’Orto è uno stimatissimo professionista, tra i più grandi innovatori, di grande qualità per autorevolezza e capacità. Però vediamo. Aspettiamo i nomi della commissione di Vigilanza e poi il Mef», ha dichiarato Renzi. Per la presidenza, invece, si chiacchierava di un testa a testa tra Marinella Soldi, President e Managing Director di Discovery Nwtworks Southern Europe e amministratore delegato di Discovery Italia, e l’attuale direttore di RaiFiction Eleonora Andreatta. La Soldi tuttavia si è ufficialmente tolta dai giochi, dichiarando: «Non sono interessata ad eventuali posizioni di vertice in Rai e vorrei fare i miei migliori auguri a chi si insedierà». Nel frattempo tornano a rialzo le quotazioni di Franco Bernabé.