Il cda di Cairo Communication ha approvato il progetto di bilancio 2012, che conferma i risultati approvati il 14 febbraio (resoconto intermedio di gestione al 31 dicembre). I ricavi consolidati lordi risultano pari a 313,5 milioni di euro (-1,8%), l’Ebitda è pari a 31,1 milioni (39,5 nel 2011), l’Ebit a 28,3 milioni (contro 35,9 dell'anno precedente). Il risultato netto di pertinenza del gruppo ammonta a 18,7 milioni di euro (23,4 nel 2011).
Nel progetto di bilancio si cita anche la recente acquisizione di La7 e i primi interventi: «L’attuale situazione economica della società comporta la necessità di dar corso a un piano di ristrutturazione volto alla riorganizzazione e semplificazione della struttura aziendale e alla riduzione dei costi, preservando l’alto livello qualitativo del palinsesto», si legge nella nota. Queste le linee guida del progetto di Urbano Cairo: conferma della linea editoriale e dei programmi punti di forza della rete; contenimento dei costi (in particolare sulle voci di spesa “improduttive”); interventi mirati sul palinsesto, con programmi nuovi per rafforzare fasce orarie come quella pomeridiana (si punta al target femminile giovane); valorizzazione del target «altamente qualitativo» degli ascolti di rete. «L’evoluzione della situazione generale dell’economia potrebbe condizionare il pieno raggiungimento di questi obiettivi». Nel 2012 la raccolta di La7 è stata pari a 161,9 milioni di euro, per una flessione del 3,4% rispetto al 2011.