Il Consiglio di Stato ha confermato la multa comminata a Auditel dall’Antitrust nel dicembre del 2011 per abuso di posizione dominante. La sanzione, da 1,8mln di euro, è stata ridotta del 10%.

Auditel era stata multata a seguito di un’istruttoria avviata dall’Authority su denuncia di Sky Italia: la sanzione era stata confermata dal Tar del Lazio nel 2012.

La Corte ha ribadito che la società di rilevazione ha commesso tre abusi di posizione dominante discriminando la pay tv sat a favore dei suoi principali azionisti, Rai e Mediaset, attraverso la mancata pubblicazione giornaliera per un anno e mezzo dei dati di ascolto dei canali per singola piattaforma e l’attribuzione (erronea) per quattro anni, dei risultati della rilevazione anche ai non possessori di televisore.

Inoltre, la sentenza ribadisce la tardività di Auditel nel risolvere le carenze e l’obiettivo vantaggio nei confronti di Rai e Mediaset, ma ha riconosciuto anche l’obiettiva difficoltà dei problemi tecnici da risolvere per far fronte alle richieste: da qui, la riduzione della multa.

Leggi anche: Auditel multata per 1,8 milioni di euro