Le votazioni della Camera dei Deputati per le elezioni di due dei quattro membri Agcom in quota alla Camera, inizialmente previste per la giornata di oggi sono slittate al 6 giugno La nuova data limite per la presentazione delle candidature inoltre è stata fissata al prossimo 1° giugno. Il rinvio della votazioni è stato deciso dalla conferenza dei capigruppo al Parlamento; contraria solo la Lega; sono ancora molte le divergenze che risultano tra le forze politiche per l’elezione dei consiglieri e del presidente dell’Autorità. Ricordiamo anche che, per quanto riguarda il nome del futuro presidente Agcom, si sono accavallate nei giorni scorsi diverse candidature. Da Stefano Quintarelli, dimissionario da direttore generale dell’area digitale del Gruppo Sole 24 ore e sostenuto da oltre 15mila persone che hanno lanciato la campagna #Quinta4president’, ad Angelo Marcello Cardani, professore associato di Economia politica e già membro (dal 1995 al 1999) del Gabinetto dell’allora commissario europeo Monti. In lizza poi ci sarebbero anche Antonio Sassano, docente dell'Università di Roma ed esperto di frequenze Tv, e il professore di telecomunicazioni del Politecnico di Milano Maurizio Dècina. Senza dimenticare il giurista Zeno Zencovich e l’ex dirigente Fininvest Antonio Martusciello.