Corrado Calabrò

Altro posticipo sulla strada dell’approvazione della delibera 668/2010 Agcom, il tanto discusso provvedimento sul diritto d’autore. È ufficiale: la delibera è rimandata ad autunno. Come ha dichiarato oggi il presidente dell’Autorità, Corrado Calabrò, in audizione al Senato, la delibera è stata notificata alla Commissione Europea e alla WIPO, l’organizzazione che a Ginevra si occupa della tutela della proprietà intellettuale, per ottenere, dopo le polemiche interne, un giudizio esterno. «Vogliamo che il testo non sia nemmeno un centimetro oltre l’orizzonte comunitario. Non riteniamo che lo sia, ma vogliamo il vaglio della Commissione». Risultato: il testo definitivo sarà pronto, con una moratorio de facto non prima del mese di novembre.