Stefano Domenicali

Stefano Domenicali

Una new entry e un rapporto più saldo con i propri partner. Ferrari inizia nel migliore dei modi il 2013, anno in cui la scuderia punta a riconquistare il primato del Mondiale di Formula 1 dopo cinque anni. Da Maranello è stato appena annunciato un accordo di sponsorizzazione di quattro anni con la cinese Weichai Power, una delle aziende leader in Cina nella produzione di componenti meccaniche per veicoli industriali pesanti. Weichai Power è il primo sponsor della Scuderia ad arrivare dalla Cina, dove la Ferrari è presente da oltre vent’anni e che è diventata uno dei principali mercati per le vetture stradali del Cavallino Rampante.

HUBLOT, KASPERSKY LAB E TNT. Le novità dal punto di vista commerciale non si fermano qui. Hublot, dall’anno scorso cronometrista ufficiale e orologio ufficiale della Ferrari, rafforza il suo legame diventando sponsor ufficiale; Un altro partner che rende ancora più saldo il suo rapporto con la Scuderia è Kaspersky Lab; l’azienda russa, specializzata nella produzione di soluzioni antivirus e uno dei principali fornitori a livello mondiale nel campo della sicurezza informatica, consolida la presenza del suo marchio in associazione con la squadra e, nello stesso tempo, approfondisce la collaborazione tecnica con l’Azienda. Infine, Tnt ha compiuto il passaggio da fornitore ufficiale a sponsor della Scuderia: il logo della bevanda energetica ha già fatto il suo debutto sulla monoposto nel Gran Premio del Brasile dello scorso anno.

“Cina, Russia e Brasile: credo che possiamo dire con legittima soddisfazione che siamo in netta controtendenza rispetto all’attuale trend delle sponsorizzazioni, non soltanto per quanto riguarda la Formula 1 ma nel panorama sportivo in generale”, ha affermato a ferrari.com, Stefano Domenicali, direttore della gestione sportiva di Ferrari. “Sono risultati importanti che rafforzano la nostra posizione alla vigilia di una stagione molto impegnativa, sotto ogni profilo”.