Felix Baumgartner © Red Bull Media House

Felix Baumgartner

Felix Baumgartner, il primo uomo che con un salto da oltre 39 mila metri d’altezza ha superato la velocità del suono, ha scritto il suo nome nella Storia (guarda il video). Ma a fregiarsi dei record storici del paracadutista austriaco c’è anche Red Bull, azienda famosa in tutto il mondo per la sua bevanda energizzante. Alla multinazionale, secondo i calcoli della Gazzetta dello Sport , l’impresa è costata 50 milioni di euro; una goccia nel mare per l’azienda di Salisburgo che, solo nel 2011, ha investito 1,4 miliardi di euro in marketing; un terzo del suo fatturato. “Alla Formula 1 vanno 200 milioni a stagione – si legge sul quotidiano sportivo – In Austria il toro rosso è ovunque: calcio (Red Bull Salisburgo, Serie A austriaca), hockey su ghiaccio (stesso nome). Ma anche nella comunicazione, con l'emittente televisiva, ‘Servus tv’, e un periodico sportivo”.
Alla guida del gigante da 4,25 miliardi di euro Dietrich Mateschitz (68 anni), l’uomo più ricco d’Austria con un patrimonio stimato in 4,1 miliardi di euro. Mateschitz possiede il 49% di Red Bull, il 51% è della famiglia thailandese del miliardario Chalerm Yoovidhya, figlio dello scomparso Chaleo, creatore della ricetta originale della bibita. Insieme, a inizio anni ‘80 hanno fondato un marchio che ora vale 14 miliardi.