La tecnologia è in continua evoluzione, e non solo per quanto riguarda la vettura intesa come "mezzo" ma con il passare del tempo cambia anche il modo di venderla. L'unica cosa che non cambia, o meglio, che è cambiata ma di poco, è il terzo elemento fondamentale del processo di vendita: il venditore. Al giorno d'oggi, si entra all'interno di un concessionario e rispetto a 20/30 anni fa ci si trova di fronte ad iPad o un tablet, ma chi ti trovi davanti usa esattamente gli stessi argomenti di vent’anni fa. Ma la vera domanda è: si può cambiare il metodo di vendita di una vettura? Secondo Mazda si. E allora arriva la sensAtional experience, un modo nuovo di far scoprire l’automobile, attraverso i sensi del cliente. L'atmosfera che Mazda cerca di portare è quella di un totale relax. Una volta all'interno del concessionario non si verrà irrimediabilmente tartassati da mille dati e proposte, ma come primo step vi verranno forniti degli auricolari e una voce femminile, dal tono suadente vi fornisce tutte le istruzioni necessarie per compiere questa vera e propria esperienza. L’effetto è un po’ quello delle audio guide dei musei: all’inizio sei diffidente; ma poco dopo riesci inevitabilmente ad isolarti e ascolti solo quello che ti dice la voce. A maggior ragione se quella voce ti invita ad interagire, in questo caso con una macchina. Poi si passa all'azione. Si comincia dalla carrozzeria. La voce femminile ti invita alla contemplazione, accompagnando la vista dell’auto con delle spiegazioni sul design. Il passo successivo è il sedersi al posto guida, coprendo gli occhi con una benda. Da quel momento si attiva il senso del tatto. Si toccano i materiali, le rifiniture, si percepiscono gli spazi, l’ergonomia dei comandi e della posizione di guida. Il finale, invece, è affidato all’olfatto: la voce ti invita ad aprire il cassetto porta oggetti per prelevare, sempre con gli occhi bendati, un sacchettino che va odorato. E’ la fragranza tipica del Giappone, quella del tè verde. L’esperienza sensoriale si conclude così. Provando la sensAtional experience si capisce perché Mazda si è voluta lanciare in questa iniziativa. Partendo dal presupposto che “il cliente oggi non va in concessionaria per scoprire un’auto, di cui è già informato ma va per cercare conferme, sull'auto che vorrebbe da li a breve possedere. Un'idea innovativa, piacevole e che potrebbe davvero rivoluzionare il mondo della vendita delle automobili.